Segreteria

SEGRETERIA DI S.E.R. MONSIGNOR VESCOVO

Segretario e Cerimoniere Vescovile: don Renato OGGERO NORCHI

cell. 339 7433768  oppure tel. 0173 443408

e-mail: vescovo@alba.chiesacattolica.itrenatonorchi@alice.it

Orario: da martedì a sabato dalle ore 9,00 alle 12,00

Per essere ricevuti da Mons. Marco Brunetti, Vescovo di Alba, si prega gentilmente di inviare una mail o telefonare alla Segreteria, esprimendovi la richiesta di udienza, indicandone le motivazioni e corredandola con le proprie generalità (nome, cognome, indirizzo, Parrocchia di appartenenza, numero di telefono o indirizzo mail).

 

IL VESCOVO INCONTRA I CRESIMANDI

in Cattedrale  SAN LORENZO ore 15.00:

sabato  13 Gennaio cresimandi VICARIA VALLE TANARO

sabato 20 Gennaio cresimandi VICARIA del ROERO

sabato 27 Gennaio cresimandi VICARIA di ALBA

sabato 10 febbraio cresimandi VICARIA di CORTEMILIA

sabato 17 Febbraio cresimandi VICARIA di CHERASCO

sabato 3 Marzo cresimandi VICARIA di SINISTRA TANARO

sabato 17 Marzo cresimandi VICARIA VALLI BELBO e TINELLA

sabato 24 marzo cresimandi VICARIA delle LANGHE

ELENCO DELLE CELEBRAZIONI DELLA SANTA CRESIMA REGISTRATE

 

5 Novembre ore 10.00 Parrocchia S. Donato in MANGO

12 Novembre ore 11.00 Parrocchia Patrocinio di S. Giuseppe e N.S. delle Grazie in NEIVE

19 Novembre ore 10.00 Parrocchia S. Caterina in BALDISSERO D’ALBA

25 Novembre ore 18.00 Parrocchia S. Michele in NOVELLO

8 Dicembre ore 11.00 Santuario Madonna della Moretta in ALBA

10 Dicembre ore 11.00 Parrocchia Madonna della Neve in MONFORTE

15 Aprile ore 17.00 Parrocchia San Vittore in Canale d’Alba confirmante DHO S.E.R. Monsignor Sebastiano 

15 Aprile ore 11.00 Parrocchia Sacro Cuore di Gesù in Santo Stefano Belbo confirmante LANZETTI S.E.R. Monsignor Giacomo

13 Maggio ore 11.00 Parrocchia Natività di Maria Vergine in Monticello d’Alba confirmante DHO S.E.R. Monsignor Sebastiano

3 Giugno ore 18.00 Parrocchia San Pietro in Vincoli in Camo confirmante DHO  S.E.R. Monsignor Sebastiano

 

INDICAZIONI PER LA CELEBRAZIONE DELLA CONFERMAZIONE

presieduta da BRUNETTI S. E. R. Mons. Marco 

La Santa Cresima viene conferita normalmente durante la Messa festiva. Si privilegi l’orario che preveda la partecipazione della comunità parrocchiale, iniziando con puntualità. É bene che i cresimandi partecipino attivamente alla celebrazione col canto, la preghiera dei fedeli e altri servizi nelle varie parti della Messa stessa.

 

Dove se ne veda l’opportunità pastorale si possono radunare i Cresimandi delle parrocchie piccole e più vicine, soprattutto se affidate allo stesso parroco, per un’unica celebrazione del Sacramento. Questa esperienza può essere preceduta da momenti di preparazione comuni e può essere l’inizio di una pastorale dei giovanissimi e giovani per un cammino comune nel post-cresima, interparrocchiale o zonale.

Preparazione alla Confermazione: É necessario che la preparazione sia caratterizzata da: catechismo; educazione alla preghiera e alla partecipazione alla S. Messa domenicale; esperienze di gruppo, per coltivare l’amicizia, per iniziare con la Caritas parrocchiale a servire i poveri o gli anziani della parrocchia; gioco; vita di oratorio. É sempre più necessario coinvolgere la comunità, i genitori e tutta la famiglia, i padrini (se ne parli prima chiedendo di scegliere padrini credenti e in regola – cfr. CCC, 1311).

L’accoglienza del Vescovo avvenga in modo semplice, riservando l’ingresso solenne per l’inizio della celebrazione eucaristica. È raccomandata la concelebrazione dei sacerdoti presenti (v. Praenotanda Messale n. 157). All’inizio della Messa dopo il segno di croce si può rivolgere un breve saluto al Vescovo

Siano proposti canti adatti al tempo liturgico e al Sacramento della Cresima; conosciuti da tutta l’assemblea e possibilmente sostenuti da un coro.

Le letture siano non solo lette, ma ‘proclamate‘ e non da ragazzini, ma da lettori adulti o giovani ben preparati.

La presentazione dei cresimandi venga fatta dal parroco o dal catechista prima dell’omelia, come è previsto dal Rito (cf. RC 24). Il parroco chiama i cresimandi per nome e segnala -brevemente- il percorso formativo che hanno fatto. I cresimandi, man mano che vengono chiamati, si alzano in piedi e proclamano ad alta voce il loro “Eccomi!” rimanendo in piedi, finché il Vescovo li invita a sedersi.

La Crismazione avviene con il sacro Crisma consacrato nell’anno dal Vescovo Marco nella S. Messa Crismale il Giovedì della Settimana Santa lo porterà il Vescovo (se si vuole usare quello della parrocchia il vasetto sia dignitoso e pulito). Per desiderio di Mons. Vescovo, per i primi ragazzi mantenere il silenzio in modo che tutti sentano la formula che accompagna la crismazione poi iniziano i canti. I padrini accompagnino il loro figlioccio con la mano destra sulla spalla inoltre si prepari il necessario per astergere le mani dopo l’unzione.

La preghiera dei fedeli: sia preparata con 4/5 intenzioni scritte, secondo le norme del Messale Romano (nn. 45-47) non ci siano lungaggini.

La processione offertoriale: si portano all’altare il pane e il vino preparati per l’Eucaristia. Si possono portare anche altri doni, generi alimentari per le necessità della Chiesa e dei poveri. Siano collocati in un luogo adatto, fuori dalla mensa eucaristica. Eventualmente, senza obbligo, se viene consegnata una busta con offerta dei cresimandi al Vescovo andrà nel fondo carità del vescovo da lui aperto.

Fotografi: consigliare un solo operatore per le fotografie (o riprese video) per tutti. Se si prevede la foto di gruppo si preparino i cresimandi al termine della celebrazione. Nelle norme per i fotografi: possono operare prima della Messa e fino all’inizio della prima lettura; poi riprendono dopo l’omelia e fino alla crismazione compresa; poi ancora dopo la comunione e al termine della Messa.

Le letture della Liturgia della Parola normalmente sono quelle della Domenica corrente. Si può sostituire eventualmente la seconda lettura col racconto della Pentecoste di Atti o con Gal. 5,13-23, i frutti dello Spirito.

Eventuali consegne, di pergamene ricordo o doni ai cresimati, vengano fatte dopo la foto ricordo per avere il tempo necessario di salutare il Vescovo e così possa recarsi in un’altra parrocchia per la celebrazione successiva.

                                                                                                         Per mandato del Vescovo

                                                                                Don Renato OGGERO NORCHI, Cerimoniere Vescovile