È deceduto in Brasile il missionario albese don Giovanni Lisa

«Carissimi fedeli, sacerdoti e diaconi, vi comunico che oggi 15 aprile 2022, Venerdì Santo,
giorno in cui la Chiesa ricorda la passione e la morte di nostro Signore Gesù Cristo, il Padre
Misericordioso ha chiamato a sé il carissimo sacerdote e missionario ‘fidei donum’ don Giovanni
Lisa residente presso la dimora di suo nipote dove era ospite da alcuni anni a Teofoli Otoni in
Brasile, all’età di 90 anni». Questo l’annuncio del vescovo di Alba Marco Brunetti, che ha avuto
modo di incontrarlo alcuni anni fa, nel corso della sua visita alla missione albese in Brasile.

Proprio l’anno scorso don Lisa aveva festeggiato i suoi novant’anni, nella diocesi brasiliana che
l’aveva accolto e dove ha operato per quasi mezzo secolo, lasciando un’impronta indelebile di
servizio e dedizione ai poveri, che lui definiva «la via più corta verso Dio».

Don Giovanni era nato a Ceresole nel 1931 e il 17 giugno prossimo avrebbe compiuto 91 anni.
Ordinato nel 1955, dopo alcune esperienze pastorali in Seminario e a Pollenzo, negli anni Settanta
maturò la scelta di andare in missione, insieme a un nutrito gruppo di sacerdoti albesi. In Brasile ha
aperto centri di accoglienza e di formazione, promuovendo il riscatto delle popolazioni locali.